• POURPARLER


  • gente-che-parla1-300x226

    Dopo la pausa estiva ritorna POURPARLER, un libero spazio dove esercitare l’opinione, il pensiero attraverso il confronto dialogico dei punti di vista, giunto alla sua terza edizione.

    Nelle passate serie d’incontri abbiamo dato ampio spazio al tema della libertà e alla riflessione su di esso partendo da punti di vista e presupposti diversi. In seguito, ci siamo concentrati sul far-venir-fuori, in relazione a temi diversi, i concetti che ci abitano.

    In questa terza edizione, ci occuperemo della filosofia del quotidiano. C’è una parola tedesca che esprime un concetto allo stesso tempo semplice e complesso: Alltagsleben, il quale intende, ad un tempo, vita pratica e vita quotidiana; due declinazioni dello stare al mondo che comportano prospettive diverse: la prima più legata alla prassi radicata nel fare; la seconda ad una scansione temporale caratterizzata da determinate regolarità e/o abitudini. In entrambi i casi, quotidianamente, ci si presentano quesiti filosofici, sia che noi, come tali, sappiamo vederli, oppure no. Ogni giorno ci troviamo di fronte a interrogativi di tipo etico (Come devo comportarmi in questa situazione?), bio-etico (Vado al lavoro con la macchina o con la bicicletta?), esistenziale (Perché devo andare al lavoro?) etc. In più viviamo in una fase storica in cui veniamo letteralmente sommersi da un mare di informazioni (telegiornali, programmi TV, quotidiani, social-network) che mettono costantemente alla prova la nostra coscienza filosofica. In questo nuovo ciclo di PuorParler ci concentreremo su tutte le occasioni filosofiche che ogni giorno ci si presentano. Non ci saranno temi prestabiliti ma, di volta in volta, in base agli spunti che ognuno porterà, si affronteranno uno o più temi che con questi spunti possono essere connessi. Questa nuova modalità ha il duplice obiettivo di renderci consapevoli di ciò che quotidianamente ci succede e di rendere gli incontri più liberi e, con ciò, anche più interessanti in quanto ogni tema ci riguarderà in prima persona.

     

    Gli incontri saranno tenuti da Valerio Fantin. Valerio nasce a Roma nel 1982. All’età di dieci anni si trasferisce nelle Marche dove, dopo aver frequentato l’Istituto Statale d’Arte di Urbino, si laurea a pieni voti in filosofia morale all’Università “Carlo Bo”. Nel 2007 frequenta la scuola di scrittura creativa “Omero” di Roma. Uno dei suoi racconti brevi viene pubblicato sul volume-raccolta del concorso “Parole in corsa” (Miligraf Edizioni, 2008, Roma). Nel 2009 si trasferisce in Svizzera dove lavora come professore di lingua italiana presso il centro linguistico dell’Università di Basilea e in diverse scuole private del Cantone. Tornato in Patria nel 2014 cerca, parallelamente all’attività lavorativa, di rispolverare il suo lato artistico dedicandosi alla pittura di Icone bizantine.

    Gli incontri Pourparler sono gratuiti. Si svolgeranno: mercoledì 18 ottobre 2017, martedì 31 ottobre 2017, martedì 7 novembre 2017, mercoledì 22 novembre 2017, dalle 21.00 alle 22.30, presso la sede dell’Associazione Culturale Performart, Via Galantara, 2, a Fano (PU). Per partecipare è richiesta l’iscrizione all’Associazione (il costo della tessera associativa è di € 20,00, ha la validità di un anno e permette di partecipare a tutti gli eventi organizzati da Performart). Prenota la tua presenza inviando una mail a info@performart.net

    Ti aspettiamo!